M5S: No all’obbligo di democrazia interna per i partiti

Condividi

 

 

ROMA, 16 MAG – Via l’obbligo di democrazia interna per partiti e movimenti politici. Lo prevedono tre emendamenti di M5s, alla legge sui partiti di attuazione dell’articolo 49 della Costituzione, su cui si comincerà a votare da domani in Commissione Affari costituzionali della Camera.

Al contrario diversi partiti (Lega, Si, ex M5s) hanno presentato emendamenti cosiddetti “salva Pizzarotti”, perché impongono procedure trasparenti per sanzionare gli iscritti di partiti e movimenti. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -