Comitato antifascista: Evento per diritti di Rom e Sinti a Bologna

 

BOLOGNA, 15 MAG – ‘Ricordare per non dimenticare’ è il titolo dell’appuntamento di domani a Bologna organizzato dalla Federazione dei rom e dei sinti italiani per l’inclusione sociale. Ritrovo alle 10 al Museo della Civiltà Industriale di via della Beverara dove con i familiari delle vittime verrà deposta una corona in memoria di Rodolfo Bellinati e Patrizia Della Santina, uccisi il 23 dicembre 1990 dalla banda della Uno bianca.

A rendere noto il programma Armando Sarti, presidente comitato antifascista Bolognina-Navile. L’appuntamento nasce per rivendicare i diritti costituzionali di rom e sinti in un giorno simbolico: “72 anni fa – spiega Sarti – ad Auschwitz avvenne la rivolta dei nomadi contro gli aguzzini e le Ss naziste”. Previsto un minuto di silenzio del corteo al Memoriale della Shoah. Alle 12.30 gli interventi in piazza XX Settembre. Annunciati presenti Alessandro Bergonzoni e Ivano Marescotti, Sandra Zampa e Sergio Lo Giudice del Pd ed il presidente della Commissione diritti umani del Senato Luigi Manconi. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -