Bergamo, 25 aprile: comunisti chiedono revoca della cittadinanza a Mussolini

 

BERGAMO, 25 APR – Durante le celebrazioni del 25 aprile in piazza Vittorio Veneto a Bergamo stamani un gruppo di persone ha manifestato per chiedere la revoca della storica cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Sono stati mostrati uno striscione e alcune sagome di cartone ed è stato contestato il sindaco Giorgio Gori (Pd).

Quando il primo cittadino è salito sul palco, il gruppo di attivisti ha esposto uno striscione con la scritta: ‘1500 firme, un atto di memoria per fare la storia’. Il riferimento è alla petizione avviata per chiedere la revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini, vicenda oggetto anche di un blitz in Consiglio comunale nei giorni scorsi. Il gruppo in piazza ha anche esposto delle sagome di cartone raffiguranti Benito Mussolini, Gennaro Sora, Antonio Locatelli e il sindaco Giorgio Gori. Sul palco, in direzione del sindaco, sono stati gettati anche dei fogli con le firme della petizione. ansa

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

2 thoughts on “Bergamo, 25 aprile: comunisti chiedono revoca della cittadinanza a Mussolini

  1. Avere paura di un defunto di oltre 70 anni significa sentire il fiato sul collo dei cittadini dissanguati da questa politica di SX-comunista. Non dovete aver paura di Mussolini, ma degli Italiani disperati, disoccupati, affamati.

Comments are closed.