Altri 5 milioni nelle casse di Bologna Fiere, perplessità sul progetto

Altri 5milioni nelle casse di Bologna Fiere. Perplessità sul progetto della
Giunta Bonaccini e dubbi sulla natura della fusione a tre. Pompignoli (Lega
Nord): «manca il piano industriale. Timori per Parma e Rimini: non vorremmo
fossero fagocitate da Bologna»

Il presidente della Commissione Bilancio e relatore di minoranza Massimiliano
Pompignoli vuole vederci chiaro e parla di «operazione trasparenza che permetta
di capire a quale destino andranno incontro le società fieristiche emiliano
romagnole, soprattutto quelle minori che non godono della “protezione”
bolognese. Sembrerebbe infatti che proprio sul capoluogo emiliano l’Ass.re
regionale Palma Costi punti il massimo facendo schizzare la misura di
partecipazione a Bologna Fiere S,p.A. a 17.000.000 milioni di euro».

A margine della Commissione congiunta che ha visto la trattazione del progetto
di legge sulla ricapitalizzazione della Società Bologna Fiere S.p.A, il
consigliere leghista relatore di minoranza Massimiliano Pompignoli solleva forti
dubbi: «quello che temiamo è la delineazione di un panorama fieristico regionale
con poli di serie A (Bologna) e poli di serie B (Rimini, Parma, etc…). Il timore
è che questa iniezione di capitale nelle casse di Bologna Fiere sia il primo
passo per l’annunciata fusione con Rimini e Parma, a discapito tuttavia proprio
di quest’ultime che rischiano di essere fagocitate da Viale Aldo Moro e svuotate
delle proprie eccellenze espositive».



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -