Usa: “Nel Baltico voli aggressivi da parte di caccia russi”

 

Ancora tensione tra Usa e Russia sul Baltico. Il comando delle forze aeree Usa in Europa ha denunciato una serie di sorvoli ”aggressivi” da parte di alcuni caccia russi Su-24 sulla nave da guerra Usa Donald Cook, mentre si trovava a circa 70 miglia nautiche (130 km) dall’enclave russa di Kaliningrad. Manovre che avevano un ”profilo di attacco simulato”, secondo il Pentagono.

Un funzionario anonimo ha parlato al Guardian di aerei da guerra russi NON ARMATI  a volo radente sulla USS Donald Cook ad una distanza di circa 30 piedi (9 metri).



   

 

 

3 Commenti per “Usa: “Nel Baltico voli aggressivi da parte di caccia russi””

  1. Che cosa ci fanno navi da guerra americane nel Baltico?

  2. Il Baltico non è nelle americhe, cosa direbbero gl’ammerikani se una squadra navale russa s’aggirasse nel Golfo del Messico a 70 miglia dalle coste USA?
    Comunque la bagnarola Donald Cook, ha un nuovo equipaggio, infatti l’anno scorso nel Mar Nero (che non è nelle americhe) subì lo stesso scherzo, lo Su-24 ha un nuovo sistema di disturbo elettronico che accieca completamente il sistema radar AEGIS lasciando la nave inerme, poi i piloti russi si divertono (son giovani) a svolazzarci sopra, invece i marinai USA, privi di senso dell’umorismo, si spaventarono ed atterriti, moltissimi chiesero il congedo.
    Il messaggio di Putin è: Noi siamo a casa nostra, voi statevene a casa vostra.

  3. Ma guarda un pò:gli USA si lamentano se gli aerei russi vanno a volo radente sulle loro navi da guerra che si trovano a un tiro di schioppo da Kaliningrad ma a 10.000 km dalle coste americane!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -