Norvegia: deputato di sinistra sodomizzato da un profugo si sente in colpa per la sua espulsione

 

norvegia-Karsten-Nordahl-Hauken

Karsten Nordahl Hauken si sente in colpa per l’immigrato somalo che lo ha stuprato. Si sente in colpa perché avendolo denunciato l’ha fatto espellere dalla Norvegia. Così vuole la legge. Eppure il giovane deputato dei socialisti norvegesi è andato in televisione a versare lacrime per la sorte dell’extracomunitario violento che lo aveva stuprato sotto casa. “Sento un forte sentimento di colpa e responsabilità – ha detto – io sono la causa per cui lui non sarebbe più stato in Norvegia, ma invece è stato rimandato in Somalia verso un futuro oscuro”.

Karsten Nordahl Hauken è un deputato del Sosialistisk Venstreparti. Si dice “eterosessuale, femminista e anti razzista”. L’altra sera ha accettato di raccontare la violenza sessuale subita alla tivù norvegese NRK. Al programma Jeg mot Meg (Io contro me stesso) ha reso pubblico tutto il suo dispiacere nei confronti del richiedente asilo della Somalia che lo ha barbaramente stuprato la sua casa di As, a pochi chilometri dalla città di Akershus.

Dopo le violenze, Karsten Nordahl Hauken ha denunciato l’immigrato violento che, dopo essere stato arrestato, è stato processato e giustamente sbattuto in carcere. Una volta scontata la pena, poi, è stato espulso dalla Norvegia. Ed è proprio per questo che il deputato del Sosialistisk Venstreparti adesso si sente in colpa. “Mi sentivo sollevato e felice che lui avesse sloggiato per sempre – ha raccontato ai microfoni di NRK – mi sentivo come se lo Stato norvegese si fosse assunto la responsabilità di vendicarmi, come un padre arrabbiato nei confronti dell’aggressore di un figlio”. Poi, però, ha puntualizzato: “Nello stesso tempo sentivo un forte sentimento di colpa e responsabilità. Io ero la causa per cui lui non sarebbe più stato in Norvegia, ma invece era stato rimandato in Somalia verso un futuro oscuro”. Karsten Nordal Hauken è convinto che aver espulso l’immigrato che lo ha violentato sia “un prodotto di un mondo ingiusto”. IL GIORNALE



   

 

 

1 Commento per “Norvegia: deputato di sinistra sodomizzato da un profugo si sente in colpa per la sua espulsione”

  1. Casi da psichiatra.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -