Bruxelles, arrestato islamico di ”Sharia4Belgium”

 

reuters
reuters

Bruxelles (Belgio), 9 apr. – Una sesta persona è stata arrestata ieri sera nel quartiere Laeken di Bruxelles nell’ambito dell’indagine seguita agli attacchi dello scorso 22 marzo nella capitale belga. Lo riporta l’emittente fiamminga Vrt, secondo la quale si tratterebbe di Bilal El Makhoukhi, un uomo di Bruxelles condannato nell’importante processo ‘Sharia4Belgium’ ad Anversa circa un anno fa.

Al momento non è chiaro quale sarebbe stato il suo eventuale ruolo negli attentati di Bruxelles. Secondo Vrt, El Makhoukhi sarebbe andato in Siria a ottobre del 2012 ma sarebbe tornato in Belgio un anno dopo gravemente ferito, pare avesse perso una gamba.

Ieri la procura federale belga aveva confermato l’arresto di cinque persone, fra cui Mohamed Abrini e Osama Krayem.Poco si sa invece degli altri tre arrestati: la procura ha riferito che uno è Hervé B. M., fermato con Krayem; inoltre il sito politico.eu, citando fonti belghe e francesi, ieri pomeriggio aveva riferito dell’arresto di un uomo di nome Abu Amrid, che le fonti avrebbero definito “il leader della cerchia” dietro agli attacchi del 22 marzo a Bruxelles; del quinto uomo non è noto invece neanche il nome.  (LaPresse)

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi