Germania: siriano uccide la sorella incinta, “delitto d’onore”

 

DAMUno dei due siriani sospettati di aver pugnalato la sorella incinta ha ammesso di aver commesso il crimine. Lo riferisce la polizia tedesca. Il 26enne, sotto custodia della polizia insieme al fratello da venerdì scorso presso la città di Treviri nel sud-ovest della Germania, ha confessato di aver ripetutamente accoltellato la sorella 30enne con un coltello da cucina in seguito ad un litigio nel loro appartamento, terminato con la morte della ragazza.

La polizia ha sostenuto l’ipotesi del pubblico ministero secondo cui l’omicidio potrebbe essere riconducibile ad un “delitto d’onore”, per proteggere la buona reputazione della famiglia. La vicenda si inserisce nel più ampio dibattito in corso in Germania dopo i fatti di Capodanno a Colonia, dove centinaia di donne sono state molestate da decine di uomini, per la maggior parte di origine araba o nordafricana.  (AdnKronos/Dpa)



   

 

 

1 Commento per “Germania: siriano uccide la sorella incinta, “delitto d’onore””

  1. Giovanni Patria

    Bisognerebbe ricordare a queste persone che si trovano in Europa e che, per questo, devono rispettare le LEGGI EUROPEE, non quelle coraniche, che qui NON
    hanno nessun valore !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -