63enne pestato dai nomadi, visita della Pinotti per uno sproloquio sulla xenofobia

-

pinotti

Non bastava il dispiacere per il parente pestato e quasi ucciso per futili motivi. I parenti del pensionato massacrato di botte dai nomadi hanno dovuto sorbirsi anche la conferenza di propaganda antirazzista del ministro della difesa.

“E’ sbagliato strumentalizzare e soffiare sul fuoco dell’odio criminalizzando una intera comunità per raggranellare qualche voto”. Lo ha detto il ministro Roberta Pinotti in visita ai parenti del pensionato aggredito per motivi di viabilità da quattro persone legate alla comunità sinti di Genova.

La comunità di nomadi di Bolzaneto è insediata da tanti anni, mi aspetto un aiuto da parte loro per identificare i responsabili di questo episodio particolarmente grave”, ha aggiunto. (ANSA)

Genova: Nomadi ladri e milionari, sequestrato il tesoro della regina degli zingari

Genova: i rom non pagano le bollette da 8 anni

I nomadi di Bolzaneto: pagate le nostre bollette coi soldi della UE

I parenti del pensionato, dotati di grande self control, l’hanno ascoltata con molta signorilità (forse anche con un po’ di compassione) senza aggredirla.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -