Senegalese sfrattato picchia Carabinieri e proprietario e resta in casa

 

sfrattoPALAZZOLO (Brescia) – Per farli uscire dall’appartamento dove abitavano, senza pagare l’affitto da un anno e mezzo, il proprietario e il Comune le hanno tentate tutte. Prima le maniere buone: alla famiglia senegalese – padre, madre e tre figli minorenni – è stato offerto un volo solo andata per il Senegal. Ma su quell’aereo gli inquilini morosi non sono mai saliti, così si è passati alle maniere forti ed è stato eseguito lo sfratto con la forza pubblica.

Il padre di famiglia si è opposto allo sfratto con tenacia. Stando a quanto riferito al Bresciaoggi dal legale del proprietario dell’immobile, l’uomo avrebbe ingaggiato una colluttazione con l’ufficiale della Polizia Locale. Dopo lo sfratto, la madre e i tre figli piccoli sarebbero stati portati in una casa famiglia, mentre l’inquilino moroso non si è arreso: ha atteso che il proprietario se ne andasse ed è rientrato nell’appartamento forzando la finestra.

I vicini hanno però immediatamente allertato il 62enne Alberto Boioni, proprietario dell’immobile, che si è presentato con i Carabinieri. Anche in quest’occasione l’inquilino moroso avrebbe aggredito un militare, prima di dileguarsi e tornare alla carica più tardi, buttando fuori il proprietario per barricarsi nell’appartamento. A quel punto la Procura ha rifiutato un nuovo intervento delle forze dell’ordine, per la presenza dei minori nella casa e perchè lo sfratto era già stato eseguito.

Al 62enne palazzolese non è così rimasta altra alternativa, se non avviare una nuova azione legale e portare l’intricata vicenda nelle aule del tribunale di Brescia.

bresciatoday.it



   

 

 

2 Commenti per “Senegalese sfrattato picchia Carabinieri e proprietario e resta in casa”

  1. Questi fatti concimano la Camorra e la Mafia.! … Sicuramente sarà perseguitato il proprietario costretto a trovare risoluzione alterne “dente per dente”.!
    IL PROPRIETARIO NON PUO’ SOSTITUIRSI AI PREPOSTI DELLE ISTITUZIONI.!
    Purtroppo l’italia e’ diventata come la mucca carolina , con SEI pocce”
    La prevenzione sul terriorio.??? Svanita come la nebbia al sole.!

  2. Fatti simili possono accadere soltanto in Italia!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -