Turchia, ministro Davutoglu: Putin mi fa sorridere, non lo prendo sul serio

 

DavutogluIl governo turco “non prende sul serio” le recenti frasi del presidente russo, Vladimir Putin, che nel corso della conferenza stampa di fine anno è tornato ad attaccare Ankara, dopo l’abbattimento del Sukhoi 24 da parte di F-16 turchi.

Ankara, ha sottolineato Davutoglu parlando con i giornalisti al ritorno da Bruxelles, non userà il linguaggio “offensivo e poco diplomatico” di Putin.

Jet abbattuto, Putin: “Tentativo della  Turchia di compiacere Usa. Provino a volare su Siria” – “Forse sta ricordando i suoi vecchi tempi al Kgb. Ma il Kgb è morto da tanto tempo. L’era della propaganda in stile sovietico è storia. Tutte le dichiarazioni che fa, il mondo le schernisce con sarcasmo. Non possiamo prenderle sul serio“, ha affermato Davutoglu, citato dal sito del quotidiano Hurriyet.

“Le dichiarazioni di Putin – ha proseguito il primo ministro turco – non si adattano alla natura del mondo moderno o alle relazioni turco-russe. Per questo, invece di rispondere alle sue affermazioni nello stesso modo, sorrido e basta. Prendere le sue dichiarazioni sul serio sarebbe un insulto”.

Nel corso della conferenza stampa di due giorni fa a Mosca, Putin ha avanzato il sospetto che l’abbattimento del Sukhoi-24 sia stato un tentativo di compiacere gli Stati Uniti da parte di Ankara. “Qualcuno della leadership turca ha deciso di leccare gli americani in un certo posto, ma non so se il suo calcolo è stato corretto o no, se gli americani ne hanno davvero bisogno”, ha detto il presidente russo. Forse, ha aggiunto Putin, “c’era un tacito accordo a un qualche livello” con una terza parte, qualcosa del tipo, ‘noi abbattiamo l’aereo russo e voi non dite nulla se noi occupiamo parti dell’Iraq’”. Il presidente russo ha aggiunto che in ogni caso il calcolo della Turchia si è rivelato sbagliato, perché “la Russia non è un paese che scappa”, ma anzi ha aumentato la sua presenza militare nella regione. (AKI)

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

1 Commento per “Turchia, ministro Davutoglu: Putin mi fa sorridere, non lo prendo sul serio”

  1. Già dalla sua espressione questo ministro Turco mi fa sorridere! e fa male a non prenderle su serio le dichiarazioni di Putin, perchè forse e abituato al suo Erdogan che dice sempre cazzate e bugie, inoltre non e vero quello che dice questo ministro, che tutto il mondo schernisce Putin e la Russia, chi viene schernito e la Turchia con le vostre falsità abbastanza gravi, coordinate da chi vi comanda a bacchetta cioè gli USA ci avete provato anche con il gas compreso dei vostri tecnici che avete venduto ai terroristi per poter accusare la Siria di Assad cosi dando l’attenuante all’Usa di poter destituire il Presidente Assad, ma non vi e riuscita l’impresa e ora per voi e iniziato il calvario che vi siete andato a trovare, cosi imparerete a essere seri come lo è stato Putin compreso la sua nazione RUSSIA. e adesso ridi ridi pure che facciamo gli gnocchi.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -