“I missili per l’ISIS arrivano dall’Ucraina”

 

Una rete di estremisti, sospettata di finanziare ed armare i terroristi di ISIS, ha comprato armi in Ucraina, segnala l’agenzia “France-Presse”.

isis-FN6

In precedenza era stato riferito che le autorità del Kuwait avevano fermato le attività della banda ed arrestato i suoi membri: 5 cittadini siriani, 2 australiani di origine libanese, 1 egiziano e 1 cittadino locale.

Il leader del gruppo, il cui nome non è stato reso pubblico, ha ammesso di essere il coordinatore di ISIS in Kuwait e di aver concluso un affare in Ucraina per l’acquisto dei sistemi portatili di difesa aerea di fabbricazione cinese “FN6″;

Le armi sono poi state consegnate ai jihadisti in Siria attraverso la Turchia.

it.sputniknews.com



   

 

 

1 Commento per ““I missili per l’ISIS arrivano dall’Ucraina””

  1. L’UE non controlla un ca22o o sono complici o sti MxxxxxI controllano solo le sanzioni alla Russia ma non controllano i bugiardi di Ucraini foraggiati dagli USA, mi fa ribrezzo quello che sta succedendo come se la Russia sia il nemico da abbattere e non l’ISIS e i SUOI FORAGGIATORI, l’America non sa nulla? Kuweit, Arabia Saudita, Turchia, ecc.ecc. qui si sta facendo il lavaggio del cervello agli Idioti che ci credono o fanno finta di crederci ossia gli INFAMI di MxxxA, che i nemici sono solo la Russia quanto invece e il contrario i più onesti sono veramente i Russi di PUTIN specchiatevi alla Russia,vigliacchi.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -