Si finge profugo per sfuggire ai controlli, magrebino espulso

 

I Carabinieri della Stazione di Novi di Modena hanno eseguito ieri alcuni controlli in abitazioni occupate da stranieri, dove alcuni cittadini avevano segnalato transiti di persone sospette. Dopo una serie di appostamenti, i militari sono entrati in due appartamenti nel centro di Rovereto. In uno di questi, di proprietà di un italiano e dato in locazione ad un magrebino che viveva insieme ad un connazionale e la famiglia di quest’ultimo, i Carabinieri hanno rintracciato anche un 22enne magrebino privo di permesso di soggiorno e quindi clandestino sul territorio nazionale.

Dalle verifiche è emerso che alcune settimane fa era stato controllato nella stazione ferroviaria di Bolzano e, avendo asserito falsamente di essere un libico – verosimilmente allo scopo di farsi rilasciare un permesso per asilo politico – era stato munito di biglietto di invito a presentarsi agli uffici competenti per regolarizzare ed accertare la propria posizione.

Tuttavia lo straniero ha preferito recarsi dal suo conoscente a Rovereto sulla Secchia. I Carabinieri lo hanno condotto presso gli uffici preposti per le procedure di espulsione. Sono in corso verifiche sul motivo della sua presenza e i suoi interessi in zona. Intanto il connazionale affittuario della casa è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento della presenza di clandestino sul territorio nazionale.

modenatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -