1.000 migranti bloccati tra Grecia e Macedonia: proteste “Stop razzismo”

Gli oltre 1.000 migranti bloccati da tre giorni alla frontiera tra Grecia e Macedonia hanno protestato oggi contro il rifiuto opposto dalle autorità al loro transito in Macedonia a causa delle limitazioni introdotte nei giorni scorsi da Skopje e Belgrado.

profughi-grecia

Giovedì scorso, infatti, Serbia e Macedonia hanno deciso di consentire il passaggio solo alle persone in fuga dalla guerra, ossia da Siria, Iraq e Afghanistan, respingendo i migranti di altre nazionalità.

Gli oltre 1.000 i migranti bloccati a Idomeni, al confine greco, provengono da Iran, Pakistan, Bangladesh, Marocco, Algeria e Somalia. Alcuni di loro hanno esposto cartelli in cui chiedono in inglese l’apertura delle frontiere; su altri c’è scritto: “Ci dispiace per la Francia ma noi non siamo pericolosi”. Già ieri alcuni migranti, mostrando cartelli con su scritto “Libertà” e “No al razzismo”, si erano seduti sulle linee ferroviarie, bloccando il traffico tra Grecia e Macedonia.

Oggi è arrivato a Idomeni il ministro greco per la Politica migratoria, Ioannis Mouzalas, che ha avuto incontro con le autorità locali per fare il punto della situazione. Il 70% dei migranti che arrivano al confine tra Grecia e Macedonia dicono di essere di nazionalità siriana e irachena. (fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -