Bergoglio riceve Poroshenko

Stamane il presidente ucraino Petro Poroshenko è stato ricevuto in udienza da Papa Francesco. Poroshenko ha incontrato anche il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

I colloqui, fa sapere il Vaticano in una nota, sono stati dedicati principalmente alle questioni connesse con la situazione di conflitto nel Paese. Al riguardo, si è condiviso l’auspicio che, con l’impegno di tutte le parti interessate, siano privilegiate soluzioni politiche, a cominciare dalla piena realizzazione degli accordi di Minsk.

Al contempo, si è espressa preoccupazione per le difficoltà nell’affrontare l’emergenza umanitaria, con particolare riferimento all’accesso delle organizzazioni specializzate all’area toccata dalle ostilità, all’assistenza sanitaria, allo scambio di prigionieri, nonché le ripercussioni economiche e sociali del conflitto su tutto il territorio.L’incontro è stato occasione per rilevare l’importante ruolo delle Chiese nella società, nonché il contributo delle comunità greco-cattoliche e di rito latino alla vita del Paese. REUTERS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -