Lavoro, Cgil: nessuna ripresa, a settembre cassa integrazione +54,31%

cassa_integrazione

“A settembre la cassa integrazione guadagni (Cig) torna ad aumentare, con un +54,31% sul mese di agosto, mentre il volume delle ore di Cig dei primi nove mesi del 2015 conferma l’assenza di attivita’ produttiva (zero ore) per potenziali 330 mila posizioni lavorative dalle prospettive sempre piu’ incerte ed esposte al pericolo reale di perdere definitivamente il lavoro“.

E’ quanto si legge nel rapporto di settembre dell’Osservatorio Cig della Cgil, frutto di elaborazioni delle rilevazioni sulla cassa condotte dall’Inps.

Sempre nei primi nove mesi del 2015, evidenzia il rapporto, “i lavoratori parzialmente tutelati dalla Cig hanno perso complessivamente oltre 1 miliardo e 985 milioni di euro del reddito al netto delle tasse, mentre ogni singolo lavoratore in cassa integrazione a zero ore per tutto il periodo ha subito una riduzione del salario al netto delle tasse di circa 5.900 euro”. Nel rapporto emerge, inoltre, che “le ore di Cig richieste e autorizzate a settembre sono state 60.690.783, con un incremento del 54,31% rispetto al mese precedente e una diminuzione del 38,10% rispetto a settembre 2014. Nel periodo gennaio-settembre 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014 la riduzione e’ stata invece del 31,98%”.

Per il segretario confederale della Cgil, Serena Sorrentino, “Il rialzo della cassa dimostra che i dati andrebbero letti con maggiore prudenza ed attenzione e che i toni entusiastici del governo e di alcuni politici dopo il dato del mese precedente erano del tutto fuori luogo”. Inoltre, aggiunge Sorrentino, “l’aumento in settembre della cassa con una percentuale cosi’ significativa e’ il segnale di una ripresa piu’ lenta di quella prevista dalle stime. Per questa ragione continuiamo a chiedere al governo di modificare il decreto sugli ammortizzatori sociali che, peraltro, sta gia’ evidenziando una serie di pasticci: dal regime delle sospensioni, non solo per gli artigiani, alla riduzione delle durate che rendono scettiche le imprese, alle assurde penalizzazioni per i lavoratori sui contratti di solidarieta’”.

Per la sindacalista della Cgil, “non siamo nella ripresa che traina la piena occupazione e il volume consistente di lavoratori a zero ore e gli aumenti dei costi per imprese e lavoratori sugli ammortizzatori rischiano di produrre ricadute sociali che spostano dal lavoro al sostegno per disoccupazione migliaia di lavoratori”. Sorrentino, infine, ricorda che “dal 1° gennaio scomparira’ anche la mobilita’” e chiede al governo se “le riorganizzazioni di impresa e i processi di ristrutturazione per innovare e competere si dovranno fare utilizzando i licenziamenti facili del jobs act, soprattutto visto che si continua a sostenere di aver esteso tutele e reso il lavoro piu’ stabile”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -