In Italia disoccupazione giovanile record, al 40,7%

 

Per l’Ocse, c’è stato un miglioramento quasi impercettibile; per Bankitalia, il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato. Il risultato di queste analisi è drammatico: per poter sopravvivere, i disoccupati italiani devono ricorrere all’aiuto finanziario di parenti e amici. E’ quanto è emerso da uno studio di Bankitalia, secondo cui “per i beneficiari, il sostegno della rete informale è di ammontare comparabile al ricorso al credito al consumo”.

Nei suoi dati sul mese di agosto, l’Ocse ha confermato il passaggio sotto la soglia del 12% della disoccupazione in Italia, fissandola all’11,9%. L’organizzazione parigina rileva invece una lieve risalita della disoccupazione giovanile italiana, che dopo il calo di quasi 3 punti percentuali tra giugno e luglio, dal 43% al 40,4%, ad agosto è passata al 40,7%.

E il dato italiano è il terzo più elevato di tutta l’area: valori più alti si registrano solo in Grecia e Spagna, rispettivamente 48,3 e 48,8 per cento. Ma si tratta di economie dove è la disoccupazione generale a segnare livelli sostenuti: in Grecia è al 25,2 per cento, in Spagna al 22,2 per cento.L’Italia spicca quindi come il Paese in cui è maggiore il divario – ben 28,5 punti – tra il tasso di disoccupazione generale e quello dei giovani, in questa statistica inquadrati nella fascia di età 15-24 anni (tra l’altro forse non la più adatta a monitorare il fenomeno nella Penisola). (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -