Turchia, terrorismo ad Ankara: i morti sono 86 e 186 i feriti

Turchia sotto shock per un sanguinoso attacco terroristico ad Ankara. Questa mattina due esplosioni vicino alla stazione della Capitale prima di una manifestazione per la pace hanno causato 86 morti e 186 feriti, di cui 28 gravi. Lo ha detto il ministro della Salute turco, Mehmet Muezzinoglu. L’episodio avviene a tre settimane dalle cruciali elezioni politiche.

attentato-ankara2FOTO https://twitter.com/Conflicts

Le esplosioni hanno colpito una folla che si stava radunando per partecipare a una manifestazione per la pace, chiedendo la fine del conflitto con il Pkk curdo. Le bombe sono esplose intorno alle 10 nei pressi della stazione ferroviaria. Lo stesso ministero l’ha definito un “attacco alla pace e alla democrazia in Turchia”.

Indagini sono state avviate per chiarire se sia trattato di un attentato kamikaze, come suggerito da alcuni media e ipotizzato da Kemal Kilicdaroglu, leader del principale partito di opposizione, il socialdemocratico Chp. Il premier turco Ahmet Davutoglu ha subito convocato una riunione d’emergenza sulla sicurezza, mentre i principali leader politici hanno interrotto la loro campagna elettorale per recarsi sul luogo dell’attacco. TISCALI



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -