Bangladesh, cooperante italiano ucciso nel quartiere diplomatico di Dacca

tavella-cooperante

 

Un cittadino italiano è stato ucciso nel quartiere diplomatico di Dacca, in Bangladesh, con alcuni colpi d’arma da fuoco sparati da sconosciuti a bordo di una moto. La notizia, diffusa dalla polizia locale, è stata confermata dalla Farnesina.

Il ministero degli Esteri fa sapere che la famiglia è stata avvertita e che l’ambasciata italiana sta seguendo il caso in stretto contatto con le autorità locali. Un portavoce della polizia di Dacca, Muntashirul Islam, ha detto che il connazionale “è morto dopo essere stato trasportato in ospedale in condizioni critiche”.

La vittima, un 50enne operatore umanitario della Icco Cooperation, organizzazione che si occupa di cooperazione allo sviluppo ed ha uffici in Bangladesh, è stato raggiunto da tre colpi d’arma da fuoco nell’area di Gulsham, nella capitale del Bangladesh. Il motivo dell’attacco non è ancora chiaro, ha detto un portavoce della polizia. rainews

Tavella lavorava per la “Icco Cooperation” ed era impegnato nel settore dell’agricoltura locale e dell’alimentazione attraverso il progetto “Proofs” (Profitable Opportunities for Food Security).

Il cooperante italiano aveva iniziato a lavorare nell’ambito dello sviluppo nel 1993, in diverse Ong internazionalil soprattutto in Asia.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -