Premier turco contro la UE: vuole costruire “un’Europa fortezza cristiana”

Il premier turco, Ahmed Davutoglu, ha criticato il “numero ridicolo” di rifugiati che l’Ue si limita ad accettare e ha parlato di “un’Europa fortezza cristiana”.

In un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung, Davutoglu ha ricordato che Turchia ha gia’ accolto piu’ di due milioni di rifugiati soltanto da Siria e Iraq creando “una zona cuscinetto tra il caos e l’Europa” e ricevendo pochi aiuti dall’Ue.

Turchia: Polizia usa idranti e colpi in aria per fermare i profughi siriani

Non si capisce a quale titolo pretenda piu’ aiuti dalla UE, dal momento che la Turchia non fa parte dell’Europa. Questo sarebbe un tema da approfondire.

Per Davutoglu sembra esserci “il riflesso di comodo” di caricare l’emergenza profughi sulle spalle della Turchia per costruire “un’Europa fortezza cristiana”, dimenticando che l’Europa ha già radici cristiane e non c’è un bel nulla da costruire (mentre probabilmente il premier turco preferirebbe trasformarla in un impero ottomano.. ).

Una linea, questa, che per il premier turco contraddice i valori europei. Di qui l’appello ad avviare su questo tema “una cooperazione coordinata con i partner europei”. agi

E c’è ancora qualcuno che nega che ci sia una guerra di civiltà e di religione? Praticamente Davutoglu ha comunicato che questa invasione di profughi deve servire a  islamizzare l’Europa, che non dovrebbe opporsi cercando di conservarsi cristiana.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -