L’Italia regala 5 milioni di euro all’Afghanistan “per lo sviluppo rurale”

Ministero degli Esteri – Cooperazione: Siglato l’accordo con il ministero per lo Sviluppo rurale e il ministero delle Finanze afghano per un ulteriore contributo della Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo al National solidarity program, un’iniziativa realizzata su scala nazionale che si contraddistingue come il programma nazionale afghano di maggior successo.

Cinque milioni di euro, che andranno in particolare a sostenere l’operato dell’iniziativa nella regione occidentale del paese, nelle provincie di Herat, Ghor, Badghis, Farah e nella provincia centrale di Bamyan. I fondi saranno impiegati per l’erogazione di somme a fondo perduto (block grants) ai consigli di villaggio per la realizzazione di progetti prioritari identificati dalle comunità rurali (infrastrutture per irrigazione, acqua potabile, trasporto, energia, scuole, centri comunitari, ecc.).

L’Italia regala altri 28,6 mln di euro all’Afghanistan “per le infrastrutture”

Quest’ultimo contributo si aggiunge ai precedenti per un totale di 36 milioni di euro approvati, di cui 31 già erogati. Il programma è sostenuto anche dal Fondo fiduciario della Banca mondiale con un contributo di un milione di euro. Oltre 1,3 milioni di persone residenti in 8 province dell’Afghanistan hanno già beneficiato dei precedenti finanziamenti italiani. Complessivamente, sono stati costruiti e riabilitati 1.175 chilometri di strade, realizzati 1.982 pozzi, 28 scuole e 204 centri di aggregazione comunitari.



   

 

 

1 Commento per “L’Italia regala 5 milioni di euro all’Afghanistan “per lo sviluppo rurale””

  1. Gli italiani invece non hanno bisogno di aiuti. Li hanno abituati a fare beneficenza andando a lavorare gratis alle feste dell’Unità come gli schiavi, ma se c’è qualcuno del popolo che ha bisogno di aiuto, non viene aiutato.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -