Migranti partono in treno da Budapest, l’Austria li blocca

Dopo essere rimasti bloccati per giorni a Budapest, centinaia di migranti sono saliti su un treno per raggiungere la Germania, attraverso l’Austria. Il via libera è stato dato dal governo ungherese nonostante molti non avessero i documenti necessari per lasciare lo Stato.

Per questo il treno è stato bloccato dalla polizia austriaca alla frontiera che ha fatto scendere i migranti, circa 400, per poi trasportarli con un treno locale a Vienna.

Ieri un centinaio di rifugiati ha inscenato una protesta davanti alla stazione ferroviaria Keleti di Budapest dopo che è stato loro negato l’accesso ad un treno diretto in Germania. Anche i bambini sono sembrati ben addestrati a protestare e urlavano “Allah Akbar”.

I manifestanti gridavano “Germania”.

Budapest pensa anche a un corridoio, unicamente per i rifugiati, ma intanto la situazione sembra sfuggita di mano. Quasi 110.000 migranti in poche settimane e l’accoglienza che è lasciata alle Ong. Per questo i migranti scappano appena possono e inseguimenti fra le guardie di frontiera e chi vuole andare in Germania sono diventate la norma in Ungheria.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -