Catanzaro: 90enne legata, imbavagliata e uccisa in casa per rapina

Interrogato dagli inquirenti Procopio ha confessato. Ha raccontato di aver seguito l’anziana donna per alcuni giorni per studiarne le abitudini, ieri pomeriggio, intorno alle 16.30, e’ poi entrato in azione. Ha atteso sul pianerottolo e quando la signora ha aperto la porta per uscire l’ha aggredita. L’anziana ha provato a chiedere aiuto urlando, ma l’uomo le ha sferrato un violento pugno sul viso. Poi le ha legato le gambe e le mani a un armadio e l’ha imbavagliata con del nastro adesivo tappandole la bocca con un panno di tessuto.

Dopo aver preso alcuni oggetti in oro e 60 euro in contanti, Il pregiudicato, ha raccontato lui stesso, e’ salito su un autobus per raggiungere il quartiere Lido. Qui ha venduto la refurtiva a un compro oro ricavandone circa duemila euro.

Procopio, ha confessato inoltre, che circa 15 giorni fa con la stessa tecnica ha compiuto un colpo simile. Vittima un anziano, prima seguito e poi aggredito nella sua abitazione. Il bottino in quel caso sarebbe stato di appena trenta euro.

Ma gia’ nel 2011 l’uomo durante una rapina in una canonica aveva aggredito il parroco. Il suo ultimo arresto risale a pochi mesi fa.

Ad aprile era stato fermato dai poliziotti dopo aver rubato un tablet e alcune centinaia di euro a un paziente del reparto di Rianimazione dell’ospedale Pugliese di Catanzaro. Le indagini dei carabinieri proseguono.

Nelle prossime ore sara’ affidato l’incarico a un medico legale per effettuare l’autopsia sul corpo del l’anziana. L’esame dovra’ accertare la causa della morte, se per soffocamento o per il trauma causato dalla caduta a terra dopo il violento pugno sferrato sul viso dell’anziana dal rapinatore.

A trovare il corpo della donna era stata una sua vicina che per tutto il giorno aveva cercato di contattare la signora Rotella senza riuscirci. Intorno alle 22 di sabato quindi la donna, che aveva una copia delle chiavi di casa dell’anziana, e’ entrata nell’appartamento trovando la vittima riversa per terra nella camera da letto. Immediatamente sono stati allertati i carabinieri che in poche ore sono riusciti a consegnare l’autore del delitto alla giustizia. Un risultato, ha sottolineato il procuratore aggiunto Bombardieri, frutto del lavoro costante e continuo delle forze dell’ordine sul territorio. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -