Siria: forza aerea USA “per difendere l’addestramento dei ribelli”

Gli Stati Uniti hanno autorizzato l’uso della forza aerea in Siria con la scusa di difendere, anche dal regime, i ribelli che vengono addestrati dal loro esercito per aiutare  contro i jihadisti dello Stato islamico. Lo hanno fatto sapere fonti ufficiali americane.

Gli americani narrano che un gruppo di forze addestrate dagli Usa è stato attaccato venerdì da altri gruppi jihadisti, dando il via al primo raid aereo per appoggiarli di cui si abbia notizia.

Le fonti americane che hanno dato conferma dell’autorizzazione, di cui aveva dato notizia per primo il Wall Street Journal, hanno affermato che gli Usa forniranno raid per garantire sostegno offensivo contro gli obiettivi dello Stato islamico.Garantiranno anche sostegno difensivo contro gli eventuali assalitori. Pentagono e Casa Bianca non hanno voluto discutere la decisione, confermata solo da fonti anonime. Gli Stati Uniti hanno dato il via a maggio al programma per l’addestramento di 5.400 combattenti ribelli l’anno. Fonte Reuters

Mentre gli USA bombardano allegramente mezzo mondo, il presidente Barack Obama, presenterà oggi la versione definitiva del suo piano per limitare le emissioni di gas serra. . In un video pubblicato sul sito della Casa Bianca, il presidente afferma: “La mia amministrazione diffonderà la versione finale del Clean Power Plan americano, il più grande, il più importante passo mai intrapreso per combattere il cambiamento climatico”

MA LE BOMBE FANNO BENE AL CLIMA?



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -