Sgarbo a Ratzinger: Bergoglio licenzia il suo medico personale

 

Aria tesa in Vaticano, Papa Francesco ha licenziato senza preavviso Patrizio Polisca, il cardiologo di fiducia del papa emerito Benedetto XVI. Polisca, dal giugno 2009 è «archiatra», cioè medico personale del Pontefice, e dal luglio 2010 è anche direttore dei Servizi di Sanità e Igiene dello Stato della Città del Vaticano.

Italia Oggi spiega che la decisione di Bergoglio è soltanto l’ultima di una serie di mosse che hanno fatto “saltare molte teste” legate a Ratzinger. Il “siluramento improvviso da parte di Bergoglio” stupisce i più e amareggia molto il papa emerito Ratzinger, “tanto più che non sembra esserci un motivo per questo licenziamento”.

Meno di un anno fa Bergoglio aveva cacciato il capo delle guardie svizzere, il colonnello Daniel Rudof Anrig, anch’egli molto legato al precedente Pontefice.

Polisca fu poi scelto da Ratzinger anche in omaggio al ricordo di Karol Wojtyla, ed ha avuto un ruolo primario nel processo di canonizzazione di Giovanni Paolo II, avendo presieduto la commissione scientifica che ha riconosciuto come miracolo la guarigione ottenuta invocando il beato papa polacco. Per questo stupisce il suo siluramento improvviso da parte di Bergoglio, che pare abbia amareggiato molto il papa emerito Ratzinger.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Sgarbo a Ratzinger: Bergoglio licenzia il suo medico personale”

  1. Questo Bergoglio sinceramente a me non piace, quello che è successo all’interno del Vaticano non lo so ma da quello che leggo, mi sa tanto che il caldo di questi giorni fa andare fuori di testa parecchi politici e anche i preti, ma il Papa no me lo aspettavo!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -