Modena: un milione di euro per mantenere 200 migranti per 153 giorni

 

Un milione di euro: è la cifra che prefettura ha deciso  spendere per garantire l’assistenza completa ai 200 presunti profughi che arriveranno sul  territorio: un servizio che dovrà essere garantito per 153 giorni, dal primo di agosto sino al 31 dicembre.

A queste persone verranno garantiti colazione , pranzo e cena, servizio di lavanderia, una “diaria” di due euro e mezzo e altri servizi oltre, ovviamente, ad un letto e a un tetto.

Si va dall’assistenza ai bambini e ai neonati al servizio di lavanderia (non vorrete mica che lavino i panni da soli?) e di trasporto per spostamenti anche tra le strutture di accoglienza che si rendessero necessari su richiesta della prefettura.

E ancora pulizia giornaliera e periodica dei locali e degli arredi, raccolta e smaltimento rifiuti all’erogazione dei pasti (con orari che rispettino rigorosamente i principi religiosi e le abitudini alimentari degli ospiti) il cui servizio dovrà essere svolto per sette giorni la settimana, con una somministrazione di prima colazione, pranzo e cena.

Prevista l’erogazione una tantum d’una tessera-ricarica telefonica di 15 euro all’arrivo.

Prevista ovviamente l’assistenza sanitaria e in piu il supporto di uno psicologo.

Italiana con 5 figli (di cui una invalida) sfrattata dalle case popolari

Ai clandestini ogni comfort e pure lo psicologo. Di fronte, il campo profughi degli italiani

Gli italiani poveri? Che si arrangino nei campi profughi per italiani, come a Roma..

profughi-italiani

 

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -