Iran, accordo sul nucleare: Obama esulta. Ira di Israele

E’ stato raggiunto a Vienna un accordo formale sul nucleare iraniano dopo aver superato gli ostacoli finali: l’accordo include un compromesso tra Washington e Teheran che permetterà agli ispettori Onu di chiedere di visitare anche i siti militari iraniani.

obama

Lo ha detto un diplomatico all’Ap. L’accesso tuttavia non verrebbe però necessariamente garantito, e Teheran avrebbe il diritto di appellarsi ad un tavolo arbitrale composto dall’Iran e dalle potenze del ’5+1′.

Secondo Obama, grazie a questo accordo l’Iran non sarà in grado di sviluppare la bomba atomica. “Se l’Iran violerà l’accordo tutte le sanzioni saranno ripristinate e ci saranno serie conseguenze”.

Poi l’appello al Congresso del presidente Usa : “Porrò il veto a qualsiasi legge che si opporrà all’attuazione” dell’intesa sul nucleare iraniano. “E’ possibile cambiare”: questo il messaggio che il presidente Usa rivolge direttamente al popolo iraniano commentando l’accordo di Vienna. “E’ possibile muoversi in una nuova direzione”.

Una volta firmato l’accordo il Congresso americano avrà 60 giorni di tempo per approvarlo o respingerlo.

Questo accordo è un accordo di resa storica da parte dell’Occidente verso l’Asse del Male con l’Iran in testa“. Lo afferma la viceministra degli Esteri di Israele, Tzipi Hotovely. “Lo Stato di Israele agirà con tutti i mezzi per tentare di impedire la ratifica di quell’accordo” fra l’Iran e i paesi del 5+1.

IRAN

“Nel mese del Ramadan di quest’anno.. molte persone nelle loro preghiere, nelle loro suppliche durante la grande notte hanno pregato dio onnipotente affinchè il team dei negoziatori iraniani raggiungesse un buon accordo e adesso posso annunciare alla grande nazione dell’Iran che Dio ha accettato queste preghiere e ha risposto alle loro preghiere”: cosi’ il presidente iraniano Hassan Rohani sull’accordo sul nucleare.
IRA DI ISRAELE

”Un errore grave di portata storica”: così il premier israeliano Benyamin Netanyahu commenta l’accordo sul nucleare iraniano raggiunto a Vienna. ”In tutti i campi in cui occorreva negare all’Iran la capacita’ di dotarsi di armi atomiche sono state fatte generose concessioni” ha aggiunto Netanyahu in un incontro con il ministro degli esteri olandese Bert Koenders. ”Inoltre l’Iran disporrà adesso centinaia di miliardi di dollari con i quali potrà rilanciare i meccanismi del terrorismo, il suo espansionismo e la sua aggressività in Medio Oriente e in tutto il mondo”.

Rispondendo alle aspre critiche espresse ieri nei suoi confronti alla Knesset (parlamento) Netanyahu ha detto che ”non e’ possibile impedire un accordo quando i negoziatori stessi sono disposti a fare una concessione dopo l’altra a chi, nel corso delle trattative, gridava: ‘Morte agli Usa’ ”. Il desiderio di firmare l’accordo e’ stato ”più forte di tutto”, e dunque Israele non ha potuto impedirlo. Netanyahu ha concluso con un appello alle forze politiche israeliane: ”Adesso e’ giunto il momento di mettere da parte le piccole considerazioni politiche ed unirsi di fronte ad una questione di importanza fatale per il futuro e per la sicurezza dello Stato d’Israele”. ”Il mondo è molto più pericoloso” ed “Israele non si è impegnato” a rispettare l’accordo di Vienna sul nucleare iraniano perche l’Iran “insiste nel volerci distruggere”, ha affermato Netanyahu, all’inizio di una seduta straordinaria del Consiglio di difesa del suo governo. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -