Troppo caldo e zanzare, profughi in rivolta ottengono l’aria condizionata

Torna il clima di protesta tra gli immigrati ospiti del Centro di Accoglienza della Croce Rossa di via Clerici a Bresso.

Come scrive nordmilano24  alcuni stranieri hanno marciato dalle loro tende agli uffici della direzione, gestita dalla Croce Rossa Provinciale. Questa volta lamentano la scarsa qualità del soggiorno. Troppe zanzare nelle tende e acqua troppo calda in queste giornale di caldo torrido. Un centinaio di presunti profughi chiede Autan per combattere l’invasione degli insetti.

Sono stati subito bloccati da carabinieri e polizia che sono arrivati sul posto in forze. Gli stranieri minacciano di estendere la protesta se le loro ragioni non verranno prese in considerazione le loro ragioni. Nel campo profughi sono presenti tra i 360 e i 480 migranti alloggiati in 54 tende che ospitano fino a 6 o 8 persone. Si sta già provvedendo al montaggio dell’aria condizionata in ogni tenda.



   

 

 

4 Commenti per “Troppo caldo e zanzare, profughi in rivolta ottengono l’aria condizionata”

  1. pilatogiuseppe

    Mandategi in Africa la non ce ne zanzare

  2. theng uh salam

    c’è una vecchietta che non la vedo più da giorni! So che ha dei problemi respiratori e non vuole accendere il suo condizionatore portatile “perché la corrente costa “… x lei niente aria condizionata , può morire da sola .. VERGOGNA!!!

  3. A casa loro c’erano meno zanzare e meno caldo e l’acqua era abbondante e freddissima….ci tornino.

  4. anche in Africa o in Asia avevano l’aria condizionate, se non sono contenti dell’ospitalità possono tornarsene benissimo a casa, dove sicuramente il loro governo li farà vivere in alberghi con piscina aria condizionata e wi-fi, povera Itali di stupidi ne abbiamo a iosa, e anche furbi

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -