Migranti, dai trafficanti all’espulsione: un business di miliardi

Migranti, ogni espulsione costa all’Italia 4mila euro: lo studio shock

I paesi europei hanno speso negli ultimi 15 anni qualcosa come 11,3 miliardi di euro per espellere i migranti illegali e altri 1,6 miliardi di euro per rafforzare i controlli alle frontiere della cosiddetta “Fortezza Europa”.

L’hanno riferito in uno studio i giornalisti di Migrant’s File, un consorzio di cronisti e di gruppi che si occupano dell’argomento. Lo studio è riferito ai 28 paesi dell’Unione europea, più Norvegia, Svizzera e Islanda.

Secondo Migrant’s File, ogni espulsione costa in media 4mila euro e metà del costo è per coprire il trasporto. Dal canto loro, i migranti hanno pagato oltre 15,7 miliardi di euro ai trafficanti per cercare di raggiungere il continente.

Lo studio è stato redatto da 20 giornalisti, statistici e altri esperti di 16 paesi.

Si tratta di una stima al ribasso rispetto ai costi reali e difficile da calcolare in quanto solo il Belgio tra i 28 Stati membri tiene una traccia complessiva dei costi di rimpatrio.

Infatti tutti gli altri Stati – Italia compresa – non rendono pubbliche e facilmente consultabili le tabelle di riepilogo.

Oltre 600mila migranti hanno chiesto asilo nell’Ue nel 2014. Da gennaio a maggio 2015, oltre 100mila persone hanno attraversato il Mediterraneo, spesso con mezzi di fortuna e mettendo a rischio le loro vite, nel tentativo di raggiungere l’Europa. Almeno 1.800 sono morti, ma il dato è per difetto.

Secondo lo studio, l’agenzia delle frontiere Ue Frontex ha usato circa un miliardo di euro e i paesi del Mediterraneo almeno 70 milioni per acquistare imbarcazioni, visori notturni, droni e altri mezzi per cercare di controllare le frontiere.

I muri attorno i territori di Ceuta e Melilla, in Nordafrica, costano circa 10 milioni di euro in manutenzione. Dal 2011, i contribuenti italiani hanno pagato alle autorità libiche oltre 17 milioni di euro perché acquistino navi, addestramento e strumenti di visione nottura per bloccare il flusso di migranti.

L’Espresso continua:

Sul sito del Ministero dell’Interno sono presenti le voci di budget relative alla gestione dei centri di identificazione e degli Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), come emerso nel maggio 2015 , ma cosa accade realmente con i rimpatri? Quanti sono? E quanto costano?

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -