Strapotere mediatico di Renzi, da AGcom richiamo alla Rai

 

“E’ ufficiale: l’ospitata solitaria di Renzi da Giletti la scorsa domenica è stata una scelta inopportuna, una violazione delle regole, un madornale errore del conduttore, del programma, della rete (RaiUno) e dell’intera Rai.

Come ampiamente denunciato da Forza Italia, lo strapotere mediatico di Renzi viene ora certificato anche dall’AgCom che all’unanimità, con una tempestiva deliberazione, ha richiamato la Rai dopo la scandalosa intervista in ginocchio di Giletti al premier Renzi a ‘L’Arena’. Così Renato Brunetta

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ‘ha deliberato – si legge in una nota – un richiamo nei confronti della Rai affinché rispetti la parità di trattamento nei programmi di approfondimento informativo, con specifico riguardo al format dei programmi medesimi, caratterizzati o meno dal contraddittorio fra diversi soggetti politici’.

A nostro avviso ora non ci sono più scuse, la Rai si svegli, batta un colpo e garantisca al più presto il riequilibrio in uno spazio televisivo analogo per audience.

La decisione dell’AgCom spazza via le ridicole chiacchiere dei discepoli renziani in servizio permanente effettivo impegnati, nei giorni scorsi, in puerili tentativi di negare l’innegabile sovraesposizione televisiva del premier. Dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni arriva un bel cartellino rosso per Renzi.

Di cos’altro ha bisogno il direttore generale Gubitosi, oltre alla decisione dell’AgCom? Quali altre fantomatiche verifiche sta facendo? Adesso pretendiamo dalla Rai la rapida comunicazione delle modalità attraverso le quali verrà sanata la violazione delle regole della par condicio.

Cosa ha da dire Massimo Giletti, gongolante e pieno di protervia solo pochi giorni fa? Giletti, insieme al direttore di RaiUno Giancarlo Leone, faccia autocritica e chieda scusa ai telespettatori.

Ha violato le più elementari regole deontologiche, ancora più sacre, a nostro avviso, per il servizio pubblico radiotelevisivo”

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -