Roma: prostituzione di nomadi minorenni, arrestato anche un parroco

Un parroco di 68 anni è stato arrestato dalla Polfer nell’ambito dell’inchiesta che ha portato alla luce un giro di prostituzione minorile nella zona della stazione Termini, a Roma. A quanto si è appreso, il sacerdote, che è romano ma è parroco nel viterbese, è stato trovato in possesso di un grosso quantitativo di materiale pedopornografico nel computer che detiene nella sua abitazione nella capitale. Il materiale è stato trovato durante una perquisizione e gli investigatori sospettano sia un cliente dei nomadi minorenni costretti a prostituirsi alla stazione.

Il sacerdote è l’ottavo arresto nell’ambito dell’inchiesta e si trova ora a Regina Coeli.La Polizia di Stato ha eseguito a Roma, Rieti, Viterbo e Napoli alcuni arresti nei confronti di persone ritenute responsabili del reato di prostituzione minorile.

Dalle indagini, iniziate da circa un anno dal Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio anche con attività di intercettazione, osservazione e di videoriprese e di numerose audizioni protette, è emerso che la stazione Termini costituiva abituale punto d’incontro ed adescamento dei minori dediti alla prostituzione



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -