Istat: in Italia quasi 61 milioni di residenti. 8,3% sono stranieri

 

Al primo gennaio 2015 i residenti nel nostro Paese sono poco meno di 61 milioni, dei quali oltre 5, corrispondenti all’8,3% del totale, sono cittadini stranieri.
E’ quanto emerge dall’ultimo Rapporto Annuale dell’Istat, secondo cui oltre il 40% degli immigrati vive nelle citta’ del centro-nord: romeni, albanesi, marocchini e cinesi le quattro comunita’ piu’ diffuse.

Piu’ della meta’ degli stranieri over 14 dichiara di trovarsi “bene” da noi e piu’ di un terzo di trovarsi “molto bene”, seppure con forti differenze territoriali. I cinesi sono quelli che riferiscono una condizione peggiore: prendendo a riferimento la loro comunita’, si calcola che i filippini hanno il quadruplo delle possibilita’ di trovarsi bene in Italia, gli ucraini e i romeni il triplo, gli albanesi, i polacchi, i moldavi, gli indiani, i tunisini e i marocchini poco piu’ del doppio.

Non si notano differenze tra uomini e donne mentre hanno un effetto favorevole su una percezione molto positiva l’essere occupato e il possesso di un titolo di studio. La maggior parte degli immigrati fonda la propria rete di relazioni soltanto sui familiari (59%), il 12,4% puo’ contare oltre che sui familiari anche su amici, colleghi di lavoro e vicini di casa, il 9,3% trova riferimenti importanti anche tra persone appartenenti ad associazioni o gruppi.

Tra i bambini (6-13 anni), tra i quali c’e’ una forte presenza di seconde generazioni, molti hanno amici sia italiani che stranieri (83%); circa uno su 10 ha amici soltanto italiani, mentre il 2,6% ha soltanto amici connazionali. Per sette bambini stranieri su 10 il miglior amico e’ un italiano. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -