Strage tribunale Milano, vigilantes: Ciardiello non aveva la pistola

 

“E’ semplicemente impossibile che Claudio Giardiello sia passato sotto il metal detector dall’ingresso di Via San Barnaba con un’arma addosso e che non sia stato controllato. Lo escluso nella maniera più assoluta”. Chi parla è la guardia giurata che lavora per l’agenzia All System e che era in servizio ai varchi di Via San Barnaba la mattina del 9 aprile scorso, giorno in cui Giardiello esplose 8 colpi di pistola all’interno del Palazzo di Giustizia di Milano uccidendo 3 persone (il giudice Fernando Ciampi, l’avvocato Lorenzo Claris Appiani e l’imprenditore Giorgio Erba) e ferendone altre due.

Stando a quanto emerso nei giorni scorsi dagli ultimi sviluppi dell’inchiesta condotta dalla Procura Brescia, il killer del Tribunale sarebbe entrato intorno alle 8.40 di mattina dall’ingresso di Via San Barnaba, e non – come era stato ipotizzato nella prima fase delle indagini – dalla porta di via Manara, riservata esclusivamente ad avvocati, magistrati, giudici, personale amministrativo e altri “addetti ai lavori” della macchina della giustizia milanese.

Secondo i vigilantes che quella mattina presidiavano l’accesso, se anche Giardiello fosse entrato da quell’ingresso, di sicuro non poteva avere addosso la pistola usata successivamente per sparare. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -