Docente Rom: “D’accordo sulla chiusura dei campi. Non siamo nomadi”

 

rom-salvini

 

“Chiudere i campi nomadi? Lo dico da trent’anni, sono dei lager. Salvini vorrebbe raderli al suolo, rom compresi (“Rom compresi” ovviamente è falso. il docente mente. Salvini non ha mai detto “Rom compresi,  MA “DOPO AVERLI FATTI TRASFERIRE CON PREAVVISO DI 6 MESI“), è ben diverso. Io sono per il superamento dei campi nomadi che rappresentano una forma di segregazione razziale”. A dirlo all’Adnkronos è il rom italiano Alexian Santino Spinelli, musicista e compositore, poeta, saggista e docente universitario di Lingua e Cultura Romanì all’università di Chieti commentando le dichiarazioni del segretario della Lega Nord, Salvini.

“Smantelliamo subito tutti i campi – dice Spinelli – sono dei lager, anche perché noi non siamo nomadi. L’Italia è vista dal Vecchio Continente come il ‘Paese dei campi’ perché solo da noi c’è una tale ghettizzazione – aggiunge il docente universitario -. Affrontandola come una questione sociale, i rom sono diventati ‘un problema’ laddove noi siamo una grande ricchezza culturale. Sfido chiunque a citare un nome di un poeta rom, eppure ce ne sono tanti, ed è sulla conoscenza della nostra cultura che bisogna lavorare”.

Dal comune Laterza cittadinanza onoraria al professore rom che invita Salvini: “Venga a conoscerci”
Il primo cittadino laertino annuncia che sarà conferita tra qualche settimana al docente di Lingua e Cultura Romanì che all’Adnkronos lancia la provocazione: “Salvini venga a vedere questo paese, esempio di integrazione”. Alexian: “D’accordo con Salvini su chiusura campi lager”

A darne notizia è Gianfranco Lopane, sindaco del comune in provincia di Taranto, che si è detto fiero di conferire tra qualche settimana il riconoscimento a Spinelli. “Da noi le famiglie rom sono perfettamente integrate nella comunità – ha detto il primo cittadino Gianfranco Lopane- con questa cittadinanza onoraria e un rassegna culturale, dedicata alla loro cultura, noi rispediamo al mittente tutte le manifestazioni di odio in un momento storico difficile in cui si stanno diffondendo movimenti di deriva razzista”.

Il Comune di Laterza si prepara a ospitare da martedì 19 maggio una rassegna culturale, dedicata alla cultura rom.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -