Roma, pompieri presi a sassate dai nomadi durante un incendio

 

Un vigile del fuoco è rimasto ferito, probabilmente colpito da un sasso, mentre stava effettuando un intervento per spegnere un incendio nel campo nomadi di via di Salone.

È accaduto ieri sera dopo le 22. Scrive il messaggero che insieme ai colleghi, l’uomo stava rifornendo di acqua l’autocisterna quando è stato raggiunto al volto da un sasso. Il pompiere è stato portato al policlinico Casilino dove è stato medicato con 15 giorni di prognosi.

Nel campo, nelle scorse settimane, erano stati aggrediti anche gli agenti della polizia municipale. Una vigilessa era stata ferita dal lancio di sampietrini circa un mese fa.

Sempre in via di Salone erano stati allontanati dal campo 68 nomadi perché sui conti correnti e sui depositi postali avevano centinaia di migliaia di euro. Dieci le famiglie sgomberate dagli agenti della polizia municipale del Gruppo Spe (Sicurezza pubblica emergenziale), guidato dal comandante Antonio Di Maggio.

Scuola, Pisa: obbligatoria l’ora di cultura Rom



   

 

 

1 Commento per “Roma, pompieri presi a sassate dai nomadi durante un incendio”

  1. Ci risiamo di nuovo sti poveri Vigili del Fuoco vengono sempre presi a sassate dai Rom ma il Governo dove sta che sta facendo io dico nulla, io se fossi nei loro panni prenderei a colpi di idranti i politici che li difendono questa categoria di gente meglio che mi taccio Governo di INCAPACI!!!!!!!!!!!!!!1

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -