Rom a Bologna: “Basta votare per Lega Nord! Basta votare per questi bastardi”

 

ROM-BOLOGNA

La prima manifestazione nazionale rom e sinti che ha sfilato oggi a Bologna. Scopo del corteo è difendere le minoranze sociali contro la xenofobia e stanno partecipando diverse centinaia di persone tra cui normali cittadini, rom, sinti, studenti e rappresentanti del mondo politico. La partenza del corteo è stata preceduta dalla deposizione di una corona di fiori per le vittime sinti della banda della Uno bianca, e si è conclusa in piazza XX Settembre, nel centro della città. Senza incidenti, o quasi.

I cori offensivi – Dei brutti cori avrebbero infatti insultato le forze politche di centro destra italiane: “Basta votare per Lega Nord e Forza Italia! Basta votare per questi bastardi“. E ancora, facendo riferimento ai vari servizi di denuncia contro il mondo rom: “Quinta colonna è un programma razzista”.

No a ruspe e Lega – Davide Casadio, presidente dell’Associazione sinti italiani, ha parlato durante la manifestazione “dell’importanza” della chiusura dei campi rom ma “non con le ruspe” perché “non li abbiamo voluti noi questi campi siamo stati costretti ad andarci dalla politica”.

Sulla numerose frasi del leader della Lega contro i campi rom a poi dichiarato: “Siamo stanchi di essere oggetto delle campagne elettorali di Salvini e di altri e vogliamo essere riconosciuti come un popolo”.  LIBERO



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -