Siena: sindaco Valentini (Pd) indagato per falso in atto pubblico

 

Il sindaco di Siena Bruno Valentini (Pd) è stato raggiunto da un avviso di garanzia della procura di Siena con le accuse di falso in atto pubblico e omissione d’ufficio.

Il primo cittadino di Siena sarebbe indagato per fatti che risalgono al 2009 e 2010, quando era primo cittadino del Comune di Monteriggioni. Insieme a Valentini sono stati raggiunti da avviso di garanzia altre quattro persone che nel periodo oggetto dell’inchiesta erano dipendenti del Comune di Monteriggioni.

Condividi

 

One thought on “Siena: sindaco Valentini (Pd) indagato per falso in atto pubblico

  1. E’ si una volta corre la lepre e una volta il cacciatore, a pensare che il PD facevano tutti i puritani, a suo tempo dissi che se i Giudici scoperchiavano il coperchio del calderone se non facevano presto a richiuderlo ne sarebbero usciti a migliaia, ma non finisce qui c’è ne sono ancora in giro di PDioti, e ma prima o poi usciranno mano mano e speriamo ma non ci credo che si possa ripulire di queste persone basta vedere che solo in Italia si prendono i posti di Governo senza nessuna elezione del popolo questi fanno quello che c….o gli parano, cuccagna se dura!!!!!!!!!!!!

Comments are closed.