L’economista Martin Armstrong: i giorni dell’euro sono contati

Condividi

 

L’esperto americano di cicli economici, Martin Armstrong, sostiene che i giorni dell’euro sono contati, perché la moneta unica europea è stata segnata, fin dal momento della formazione della zona euro, da una “ferita di nascita”.

In un’intervista al quotidiano tedesco ‘ Die Welt ‘, Armstrong ha detto che il rischio di crollo della moneta unica è del 90%, e stima che “succederà il 1 ° ottobre“. “A causa degli errori nella creazione della moneta unica, attualmente il sistema bancario dell’Unione europea è molto instabile. State lontano da titoli di stato europei, che sono irrimediabilmente sopravvalutati”, ha aggiunto.

Ul modello di Armstrong, che una volta predisse il Lunedì nero nel mercato statunitense del 1987 e la crisi finanziaria russa del 1998, si basa sul cosiddetto ‘ codice Pi ‘, che molti esperti considerano un tipo di formula finanziaria globale ed è una combinazione di banche dati storiche più ampie del mondo e flussi dei capitali degli investitori. ANTIDIPLOMATICO

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -