La Grecia paga il suo debito al Fmi, ora è a corto di liquidità

 

La Grecia ha pagato con un giorno d’anticipo il suo debito di 750 milioni al Fondo Monetario internazionale. A corto di liquidità Atene spera di mandare un segnale positivo ai suoi creditori in attesa di ottenere un nuovo prestito. La riunione dei ministri delle finanze della zona euro a Bruxelles si è chiusa pero’ senza un’intesa con la Grecia.

Sottolinea il presidente dell’eurogruppo Jeroen Dijesselbloem:“Abbiamo un interesse comune con le autorità greche nel raggiungere questo accordo il prima possibile, ci sono alcune scadenze temporali, ci sono problemi di liquidità ma speriamo di raggiungere l’accordo prima che il tempo scada, prima che finiscano i soldi, questo è il nostro obiettivo comune”

I ministri delle finanze della zona euro vogliono maggiori garanzie di riforme prima di approvare lo stanziamento di altri 7 miliardi di euro di cui la Grecia ha urgente bisogno.

“Saro’ franco con voi, la questione della liquidità è terribilmente urgente- ha affermato il ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis- Nel quadro temporale che stiamo affrontando- parliamo di un paio di settimane”

Efy Koutstokosta, euronews:
“Malgrado rimangano delle divergenze sulla riforma del settore delle pensioni e del mercato del lavoro, la riunione dell’eurogruppo si è conclusa con un messaggio incoraggiante, per la prima volta negli ultimi mesi. La Grecia spera in migliori condizioni dalla Banca Centrale europea per ottenere liquidità, ma secondo molti funzionari europei, bisognerà aspettare la conclusione di un accordo complessivo”



   

 

 

1 Commento per “La Grecia paga il suo debito al Fmi, ora è a corto di liquidità”

  1. Attenzione amici Greci non fatevi fregare.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -