Il parcheggio del carro armato e le mistificazioni del Corriere

Il peggior difetto dei quotidiani italiani? Sono spesso un misto fra quotidiani di qualità e quotidiani popolari all’inglese e poi forse sono un po’ provinciali, hanno una visione sul mondo poco internazionale”. Questo il parere del nuovo direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, intervistato ieri da Fabio Fazio durante la trasmissione ‘Che tempo che fa’ su Rai3.

Cosa avremo noi domani in prima pagina? Sicuramente l’incontro Castro e Papa e un titolo sull’immigrazione“.  Leggi qui come e perché >>

pagliuzza
Il corriere cattocomunista delle banche e delle migrazioni, guidato dai  professionisti del giornalismo “con visione internazionale“, ha quindi pubblicato sul suo sito web un video nella cui didascalia scrive esattamente così: Un gruppo di soldati russi cerca di caricare sul rimorchio un carro armato, ma il risultato non è di certo quello che si aspettavano. Il pesante carro armato piomba a terra e si ribalta.

Ecco il video che si intitola “Come non parcheggiare un carro armato. Un soldato russo sbaglia la manovra”

Il filmato è stato poi presentato su facebook con questo commento: Cercano di parcheggiare il carro armato, ma combinano un vero disastro.

corriere

Prontamente interviene l’utente Zhenia Moskalevich che nei commenti scrive:

come mai che avete rubato il video dal nostro canale youtube, gli avete ritagliato l’inizio dove si vede la bandiera ucraina e avete fatto passare gli ucraini per i russi? Inoltre non e’ un carro armato e una SAU, e poi non vedete le strisce bianche che usano gli ucraini? Adesso pensiamo di denunciare voi per il furto della proprieta intelletuale e la manipolazione. Ho pensato che siete solo bugiardi, ma adesso viene fuori che siete anche ladri….

E posta il video originale in cui si vede la scena completa, bandiere ucraine comprese.

Scrive un altro utente:

“1) non è russo ma ucraino
2) non è un “carro armato” ma un pezzo di artiglieria semovente
3) non sta “parcheggiando”
ammazza, che giornalismo…”

E un altro ancora

Hanno tagliato il pezzo di filmato dove si vede la bandiera ukraina. Giornalai da strapazzo vergogna!

Questa è la qualità di giornalismo che ci costa milioni di euro di fondi pubblici. Questa è la meschina macchina della propaganda in chiave anti-russa che viene propinata ai lettori. Silenzio totale invece sui crimini di Kiev, come la strage di Odessa.

Per quanto riguarda le “prodezze” dei soldati ucraini, ricordiamo soldato di Kiev ubriaco investe un’auto, ferito il conducente. Inoltre i residenti di Kostantinovka sono ancora scioccati dopo che alcuni soldati ucraini ubriachi, alla guida un veicolo blindato hanno ucciso un bambino e ferito gravemente la madre. L’esercito ucraino è alle prese con il reclutamento e la qualità dei suoi militari. Un consigliere di presidente ucraino Petro Poroshenko ha detto che dopo quattro ondate di mobilitazione Kiev è riuscita a reclutare gruppi di “alcolisti, tossicodipendenti e idioti”.

E cosa fa il corriere? Cerca di farli passare per russi.

Non osiamo neppure immaginare che cosa potrebbe accadere adesso che a questa’armata brancaleone (pagata dagli europei) si sono uniti anche 250 addestratori americani!! Speriamo che non facciano passare per russi anche quelli.

Armando Manocchia @mail



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -