Sindaco di Cittadella: No ai profughi nelle case private, no alla promiscuità

 

“La nostra posizione è chiara e netta, nessuna disponibilità ad accogliere immigrati, soprattutto nella case private perché queste presenze creano promiscuità che la nostra popolazione non vede bene”.

Così all’Adnkronos il sindaco di Cittadella (Padova), Giuseppe Pan ribadisce il suo no all’arrivo di nuovi profughi preannunciato oggi dalla prefettura di Venezia.”E’ chiaro che è un’emergenza che va gestita dal governo e non può essere scaricata sui Comuni, tra l’altro noi qui non abbiamo strutture adatte – spiega il sindaco di Cittadella – e anche molti miei altri colleghi del padovano, di tutti i colori politici, sono d’accordo su questa posizione”.

Così il primo cittadino di Cittadella non ha dubbi: “E’ un problema che va affrontato nei paesi di origine, deve essere risolto lì sul posto, bloccando le persone prima della partenza. Insomma- conclude – il governo si dia da fare al di là del mare e non al di qua”.

Adnkronos



   

 

 

1 Commento per “Sindaco di Cittadella: No ai profughi nelle case private, no alla promiscuità”

  1. Condivido col il Sindaco di Cittadella, e ora di finirla con le incapacità dei nostri Politici, Renzi, la Mogherini, Alfano e chi di competenza perché non battono i pugni nell’UE, o l’UE non ci facciamo parte? però i soldi se li prendono dall’Italia quanto ha dato l’Italia alla UE? pare che gli abbiamo regalato 30 Miliardi in 6 anni! e una VERGOGNA che solo l’Italia debba accogliere gli immigrati senza sapere se vi sono oltre ai malati contagiosi dei terroristi!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -