Sbarchi senza fine, prelevati 5800 clandestini. Renzi chiede aiuto alla UE

renzi

 

Nelle ultime ore sono sate intercettate decine di barconi e gommoni, salvando oltre 5.800 migranti. Un numero enorme che è lì a ribadire, per l’ennesima volta, come sia necessario e non rinviabile un serio impegno della comunità internazionale per fermare il traffico di esseri umani. Impegno che, secondo il commissario Ue all’immigrazione Dimitris Avramopoulos, “è già in atto visto che l’azione congiunta di Triton, con la presenza di un pattugliatore della marina francese nel canale di Sicilia, ha contribuito a soccorrere i migranti e salvare molte vite“. E’ un primo segnale che l’aumento di solidarietà e cooperazione nel Mediterraneo comincia a dare risultati tangibili”. Ma tutto ciò non basta.

C’è chi parla di 6700 clandestini raccolti in 24 ore (fonti ONU)

rifugiat

Renzi: “L’Ue recuperi una dimensione umana” – “Dobbiamo recuperare – dice il premier Matteo Renzi – una dimensione più umana di fronte ad una Europa che ci racconta tutto su come dobbiamo fare il patto di stabilità e non si è resa conto fino ad una-due settimane fa che il Mediterraneo è l’anima di questo continente e che siamo di fronte alla più grande emigrazione di popoli del mare“. Ecco perché l’Italia deve andare in Europa “a ragionare del fatto che se una donna muore, chiusa a chiave nella stiva di una nave e incinta, un continente serio, dotato di umanità e di anima, prende l’impegno di andare a risolvere alla radice il problema di questi scafisti e schiavisti di morte”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -