Baltimora, morte Freddie Gray: tre degli agenti coinvolti sono neri

Demonstrators jump on a damaged Baltimore police department vehicle during clashes in Baltimore

 

Sono tutti liberi dietro pagamento di una cauzione i sei poliziotti di Baltimora incriminati per la morte di Freddie Gray. Ha riacquistato la liberta’ anche il sesto agente, il sergente Alicia White. Tutti hanno pagato tra i 250.000 e i 350.000 dollari. I sei erano stati condotti nel carcere cittadino ieri pomeriggio dopo che il il procuratore del Maryland Marylin Mosby aveva formulato le accuse contro di loro.

Decade l’accusa di “polizia razzista”- Il casellario giudiziario online definisce di razza nera tre degli ufficiali incriminati per l’omicidio di Freddie Gray e inserisce gli altri tre nella vasta categoria dei ”bianchi, caucasici, asiatici, indiani, arabi”, senza specificare. Gli ufficiali Caesar R. Goodson Jr. e William G. Porter e il sergente Alicia D. White sono indicati come neri, il tenente W. Rice e gli ufficiali Garrett E. Miller e Edward M. Nero sono inseriti nell’altra categoria.

Anche un altro ventenne nero, Terrance Kellom, e’ stato ucciso qualche giorno fa con colpi d’arma da fuoco a Detroit da un agente federale, nero anche lui, secondo le prime informazioni. Le forze dell’ordine sostengono che Kellom stesse avanzando verso il poliziotto con un martello in mano.

Condividi