Scandalo Caritas: lavoro e corsi di formazione solo per i clandestini

immigr

 

“Non solo vitto, alloggio, sigarette e cellulari pagati, ai clandestini comaschi la Caritas garantisce anche corsi di formazione, di giardinaggio, di cucina, di panificazione, percorsi di inserimento lavorativo, mediazione culturale, corsi di lingua, assistenza sanitaria gratuita”.

Lo denuncia il deputato leghista Nicola Molteni, citando dal sito Caritas provinciale (http://www.caritascomo.it/page/1111/accoglienza-profughi.aspx) le opportunità e le garanzie offerte ai 130 immigrati oggi accolti in provincia. Molteni grida allo “scandalo” contro “politiche indegne”, “avallate in maniera vergognosa da enti come la Caritas, che si prestano a questo sistema discriminatorio di aiuti, che ricopre di opportunità e benefici gli immigrati e li nega, invece, alla nostra gente”.

La Caritas apre un hotel a Vienna per dare lavoro ai rifugiati

Caritas Internationale: dateci altri 4 miliardi di dollari e dialogate con ISIS

“Ci sono centinaia di giovani e disoccupati comaschi che aspirerebbero a essere inseriti in percorsi di formazione oggi invece garantiti ai soli immigrati; centinaia di anziani e padri di famiglia comaschi che aspettano una casa popolare da anni, invece garantita ai clandestini, centinaia di bisognosi comaschi che avrebbero necessità di vitto e alloggio gratuiti, invece garantiti ai clandestini. Questo è becero e vergognoso razzismo contro la nostra gente”.



   

 

 

1 Commento per “Scandalo Caritas: lavoro e corsi di formazione solo per i clandestini”

  1. Bergoglio va a ‘ffanculo e portatici pure i clandestini.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -