Lombardia e Veneto contro Alfano, non abbiamo posto per i presunti profughi

sbarchi2

 

“Non abbiamo posto per gli immigrati”, Lombardia e Veneto contro il governo
“Zero posti letto per i rifugiati”. I governatori di Lombardia e Veneto ai ferri corti con il governo sugli alloggi da destinare ai migranti. Martedì il ministro dell’Interno Angelino Alfano aveva allertato i prefetti dichiarando che “bisogna reperire nuovi posti letto poiché i centri di accoglienza sono tutti in soprannumero”.

Una richiesta che ora deve fare i conti con la presa di posizione dei governatori. “Non ci stiamo a subire quest’invasione, quindi zero posti in Lombardia finché continuerà questo atteggiamento irresponsabile da parte del governo”, ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. Che poi ha aggiunto: “Sottoscrivo in pieno la posizione espressa da Luca Zaia, che ha detto che in Veneto ci sono ‘zero posti’. Anche in Lombardia ci sono zero posti”.

CAOS A MILANO – Sono oltre mille i profughi sono attesi in Lombardia nelle prossime ore. Di questi oltre 350 dovranno essere alloggiati a Milano. “Siamo nella totale assenza di informazioni e ovviamente siamo preoccupati – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino – Non sappiamo nulla dal punto di vista delle ipotesi di accoglienza e smistamento e quindi navighiamo a vista”.

700 MIGRANTI IN VENETO – Situazione tesa anche in Veneto, dove sono almeno settecento i migranti attesi nelle prossime ore. Immediata la risposta del sindaco Massimo Bitonci: “Sono stato eletto dalla maggioranza dei padovani per fare il sindaco dei padovani, non per organizzare le vacanze di giovanotti provenienti dall’Africa o dall’Asia”, ha commentato il primo cittadino. “

today.it



   

 

 

1 Commento per “Lombardia e Veneto contro Alfano, non abbiamo posto per i presunti profughi”

  1. Condivido pienamente la decisione dei governatori del Nord e del sindaco di Padova! È questo governo è il suo comportamento irresponsabile che fomenta tanta indignazione e resistenza da parte dei italiani. Ora anche gli extra comunitari che lavorano regolarmente da noi e che ormai sono inseriti, iniziano ad arrabbiarsi! Il perché è chiaro! Loro hanno faticato tanto nel rispetto della legalità ed invece ora vedono che questi che arrivano sono avvantaggiati per tutto!!! Alloggi gratis, utenze gratis è così via. Vergogna!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -