Dopo l’intervento, viene lasciato in corridoio su una barella per tutta la notte. Morto

Condividi

 

barella

 

Un uomo di 68 anni è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo essere stato lasciato su una barella in un corridoio per tutta la notte. A riferire il fatto è l’edizione napoletana del quotidiano La Repubblica.

L’uomo, Francesco D.M., operato con successo al femore, si trovava nella stanza nell’ospedale quando, intorno alle tre, sono sopraggiunte delle complicazioni. I medici decidono non di spostarlo nel reparto di Medicina d’urgenza. A quell’ora, c’è un solo medico di guardia per 60, 70 pazienti. L’uomo finisce una sua lettiga, dove rimane in attesa di essere visitato dal dottore, che non riesce a vederlo prima delle quattro. Viene attaccato a una flebo, debolissimo. Alle sette la tragica scoperta: è morto.

La famiglia, ancora sotto shock, non ha presentato finora nessuna denuncia, mentre sono stati gli stessi medici a segnalare il caso all’autorità giudiziaria e a chiedere l’autopsia. (NapoliToday)

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Dopo l’intervento, viene lasciato in corridoio su una barella per tutta la notte. Morto”

  1. mai lasciare solo un familiare in ospedale dopo un intervento ..vigilare

  2. un tempo non molto lontano era di uso comune dire:”VEDI NAPOLI E POI MUORI!” a quanto pare questi sono i risultati!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -