In arrivo un’Enciclica di Bergoglio su cambiamenti climatici ed ecologia

E ‘stato chiamato il “Papa superman”, e sarebbe difficile negare che Papa Francesco ha avuto un buon mese di dicembre. Citato dal presidente Barack Obama come un attore chiave nelle relazioni di disgelo tra Stati Uniti e Cuba (Cuba, la bufala del disgelo. Obama: “L’embargo resta, useremo la carota e il bastone”), il pontefice argentino seguita anche a dare lezioni ai suoi cardinali sulla necessità di ripulire la politica vaticana. Ma può Francis realizzare un’impresa che finora ha eluso poteri secolari e ispirare l’azione decisiva sul cambiamento climatico?

papa-ban-ki-moon

di john Vidal – The Guardian

Sembra che andrà così. Nel 2015, il papa emetterà un lungo messaggio sul tema rivolto al mondo, un indirizzo per l’assemblea generale delle Nazioni Unite e convocherà in un vertice le principali religioni del mondo.

La ragione di tale attività frenetica, dice il Vescovo Marcelo Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze del Vaticano, è il desiderio del papa di influenzare direttamente la cruciale riunione Onu sul clima del prossimo anno a Parigi, quando i paesi cercheranno di concludere 20 anni di trattative per un impegno universale a ridurre le emissioni di CO2.

“I nostri accademici hanno appoggiato l’iniziativa del papa di influenzare le decisioni cruciali del prossimo anno”, ha detto Sorondo Cafod, l’agenzia di sviluppo cattolica, in una riunione a Londra. “L’idea è di convocare un incontro con i leader delle principali religioni per rendere tutte le persone consapevoli dello stato del nostro clima e la tragedia dell’esclusione sociale.”

A seguito di una visita a marzo a Tacloban, la città filippina devastata nel 2012 dal tifone Haiyan, il Papa pubblicherà una enciclica rara sul cambiamento climatico e l’ecologia umana. Invitando tutti i cattolici ad agire per motivi morali e scientifici, il documento verrà inviato a 5.000 vescovi cattolici di tutto il mondo e a 400.000 sacerdoti, che lo distribuiranno poi ai parrocchiani.

Francesco incontrerà altri leader religiosi e politici  in occasione dell’assemblea generale a New York nel mese di settembre, quando i paesi firmeranno i nuovi obiettivi ambientali e di lotta alla povertà.

Negli ultimi mesi, il Papa ha sostenuto un nuovo sistema finanziario ed economico radicale per evitare le disuguaglianze umane e la devastazione ecologica. Nel mese di ottobre, in un incontro di contadini senza terra dell’America latina e dell’Asia e di altri movimenti sociali ha detto: “Un sistema economico incentrato sul dio denaro ha bisogno di saccheggiare la natura per sostenere il ritmo frenetico di consumo che è inerente ad esso. “Il sistema continua immutato, dal momento che ciò che domina è la dinamica di una economia e di una finanza che mancano in etica. Non è piu’ l’uomo che comanda, ma il denaro. Comandi di cassa.

“La monopolizzazione delle terre, la deforestazione, l’appropriazione dell’acqua, inadeguati agro-tossici sono alcuni dei mali che lacerano l’uomo dalla sua terra natale. Il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la deforestazione stanno già mostrando i loro effetti devastanti nei grandi cataclismi siamo testimoni “, ha detto.

A Lima il mese scorso, i vescovi di tutti i continenti hanno espresso la loro frustrazione per il fatto che i colloqui sul clima sono in stallo e, per la prima volta, hanno esortato i paesi ricchi ad agire.

Sorondo, un collega argentino noto per essere vicino a Papa Francesco, ha detto: “Proprio come l’umanità di fronte cambiamento rivoluzionario nel 19 ° secolo al momento di industrializzazione, oggi abbiamo cambiato l’ambiente naturale così tanto. Se le tendenze attuali continuano, il secolo sarà testimone di un cambiamento climatico senza precedenti e la distruzione dell’ecosistema, con conseguenze tragiche “.

Secondo Neil Thorns, capo dell’avvocatura a Cafod, ha dichiarato: “L’attesa intorno alla prossima enciclica di Papa Francesco è senza precedenti. Abbiamo visto migliaia di nostri sostenitori che si impegnano a fare in modo che i loro parlamentari sappiano che il cambiamento climatico sta colpendo le comunità più povere. ”

Tuttavia, il radicalismo ambientale di Francesco è in grado di attirare la resistenza dei conservatori del Vaticano e negli ambienti ecclesiastici di destra, soprattutto negli Stati Uniti – dove gli scettici cattolici includono anche John Boehner, leader repubblicano della Camera dei Rappresentanti e Rick Santorum, l’ex candidato presidenziale repubblicano.

Il Cardinale George Pell, ex arcivescovo di Sydney, che è stato messo a capo del bilancio del Vaticano, è uno scettico del cambiamento climatico, che è stato criticato per sostenere che il riscaldamento globale è cessato e che, se l’anidride carbonica in atmosfera fosse raddoppiata, quindi “le piante ne avrebbero tratto giovamento”.
Dan Misleh, direttore del patto cattolico per il clima, ha detto: “Ci sarà sempre il 5-10% delle persone che protesterà.  Questa enciclica dispiacerà alcune persone e ne farà felici altre. Gli argomenti riguardano l’economia e la scienza, piuttosto che la morale.

“Un’enciclica papale è rara. E ‘tra i più alti livelli del potere di un papa. Sarà lunga 50 a 60 pagine; si tratta di un grosso problema. Ma c’è un contingente di cattolici qui che dice che un papa non dovrebbe essere coinvolto in questioni politiche, che sono fuori della sua esperienza “.

Francesco sarà anche criticato dal potente movimento evangelico statunitense, ha detto Calvin Beisner, portavoce del conservatore Cornwall dell’Alleanza per la salvaguardia del creato, il quale ha dichiarato che il movimento ambientalista statunitense è “non-biblico” e impone una falsa religione.

“Il papa deve fare marcia indietro”, ha detto. “La Chiesa cattolica è corretta sui principi etici, ma è stato ingannato sulla scienza. Ne consegue che le politiche promosse dal Vaticano non sono corrette. La nostra posizione riflette le opinioni di milioni di cristiani evangelici negli Stati Uniti. “



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -