Ruba in una casa e poi appicca il fuoco, arrestato pregiudicato tunisino

incendio

 

24 nov 2014 – Sarebbe potuto finire in tragedia l’incendio divampato in un’abitazione di Marina di Acate, ma grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri della locale Stazione, nonché di altre pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittoria, e di alcune squadre dei Vigili del Fuoco di Vittoria, la situazione e’ rientrata nella normalita’. E’ successo alle prime luci dell’alba di oggi in contrada Macconi, quando in una casa estiva si e’ sviluppato un vasto incendio, che l’ha quasi completamente distrutta: allertati dai cittadini, Vigili del fuoco e Carabinieri sono sopraggiunti immediatamente, e sono riusciti a spegnere le fiamme e a isolare l’abitazione evitando cosi’ che il fuoco si propagasse alle case vicine.

Grazie alle testimonianze di alcune persone che avevano assistito ad uno “strano” movimento vicino alla casa, confrontate accuratamente con i fotogrammi delle riprese di diversi sistemi di videosorveglianza della zona, sia pubblici che privati, i militari hanno delineato l’identikit di un uomo che, dopo aver forzato la porta dell’ abitazione ed essersi impossessato di una bicicletta, non pago del danno cagionato, con del liquido infiammabile aveva dato fuoco alle suppellettili: un tunisino pregiudicato gia’ conosciuto alle Forze dell’ordine. Fermato, l’uomo e’ stato sottoposto a perquisizione domiciliare, a seguito della quale e’ stata rinvenuta la bicicletta rubata qualche ora prima dall’abitazione che aveva dato alle fiamme.

Considerati i precedenti penali del maghrebino, nonché ritenuto fondato il pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato, l’uomo e’ stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per i reati di furto aggravato e incendio e rinchiusi presso la Casa Circondariale di Ragusa.



   

 

 

1 Commento per “Ruba in una casa e poi appicca il fuoco, arrestato pregiudicato tunisino”

  1. Non mi interessa se il mio intervento verrà considerato come cinismo, ma sono contento che un barbaro invasore ha dato fuoco ad un immobile del clero: continueranno a straparlare che sono loro fratelli e noi siamo razzisti e egoisti?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -