“Assumiamo solo omosessuali”. La nuova frontiera dell’occupazione?

Prague Pride 2011

 

21 nov – In Puglia esiste un birrificio che fa della discriminazione sessuale la sua bandiera: assume infatti solo “dipendenti omosessuali dichiarati”. Tutti gli etero sono esclusi ed in certo qual modo puniti per la loro eventuale e mai dichiarata “omofobia”.

Una provocazione, come riporta repubblica, ma fino a un certo punto: la piccola azienda creata da Espedito Alfarano e sua moglie produce tra Leporano e Lama (a pochi chilometri da Taranto) e si schiera apertamente a sostegno della comunità Lgbtiq. Tanto da aver creato la “prima birra artigianale europea che rivendica i diritti Lgbt”: “Ho la sfortuna di conoscere tanti amici che appartengono al mondo omosessuale – dice l’ideatore – dico sfortuna perché ci sono tante ripercussioni negative. Se io posso andare al supermercato mano nella mano con mia moglie, due uomini o due donne non possono. Non possono vivere liberamente il loro amore senza essere guardati come fossero al circo“.

Dice il produttore: “Investiamo una parte dei nostri ricavi in attività sociali in cui si parla di omofobia, sponsorizziamo eventi e associazioni  –  Ci impegniamo anche nella presentazione di libri, come Resto umano di Miky Formisano, una ragazza che ha cambiato sesso, o nel sostegno a una pubblicazione scientifica sul rapporto tra genitori e figli omosessuali”.



   

 

 

1 Commento per ““Assumiamo solo omosessuali”. La nuova frontiera dell’occupazione?”

  1. Anche questo è razzismo….ma in Puglia ,tutto questo è normale !!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -