La missione UE anti-corruzione in Kosovo è in odor di mafia

COLLUSIONI MAFIOSE EULEX, FONTANA: “MOGHERINI FACCIA LUCE”

EULEX

 

L’eurodeputato della Lega Nord è impietoso: “Ue senza credibilità. La missione in Kosovo è tra le poche importanti ed è in odor di mafia. Poi ce ne sono altre utili solo a mandare in villeggiatura funzionari e europarlamentari a spese dei cittadini”.

Bruxelles, 18 novembre 2014 – “Fare luce su Eulex è la priorità, ma credo anche più in generale che sia giusto riflettere sull’utilità o meno delle missioni dell’Ue”. Così l’eurodeputato della Lega Nord Lorenzo Fontana commenta lo scandalo che ha coinvolto l’operazione europea Eulex in Kosovo, con alcuni suoi rappresentanti accusati di corruzione e collusione con la mafia locale.

Doveva eliminare la corruzione in Kosovo, missione UE nella bufera per tangenti

Fontana ha presentato un’interrogazione al nuovo Alto Rappresentante degli Esteri Federica Mogherini in cui chiede indagini rigorose, “perché quanto emerso da Eulex, considerata dai più il fiore all’occhiello della PESC, mina ancor di più la credibilità di un’Unione europea che sarebbe da ricostruire da cima a fondo”.

Infatti “sarebbe opportuna una seria riflessione sulle missioni Ue in generale”, continua Fontana. “Ce ne sono molte di perfettamente inutili, se non a mandare in villeggiatura con i soldi dei cittadini europei funzionari ed europarlamentari, penso a quelle nei Caraibi alle isole Barbados, o nel Pacifico alle isole Figi. Queste le vogliamo chiudere una volta per tutte?”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -